Dieci milioni di euro per smuovere i beni culturali nolani

20130904_113255Dagli ultimi giorni di Pompei ai primi giorni del Nolano. Mentre gli scavi crollano sotto l’incuria, la cultura nolana riceve una pioggia (di euro) di contributi regionali per far cambiare volto ad alcune località dell’area definita dallo stesso assessore regionale Pasquale Sommese un “museo a cielo aperto”. Quasi 10 milioni di euro complessivi per Casamarciano, Cicciano, Cimitile, Roccarainola e Visciano che si sono visti approvare i progetti presentati all’ente di palazzo Santa Lucia. Circa tre milioni per Cimitile che potrà trasformare un’area di diecimila metri quadrati di terreno in un parcheggio per accogliere bus e automobili di turisti in visita al complesso delle Basiliche Paleocristiane. L’inizio dei lavori, della durata di un anno è fissato per luglio. “Un intervento che conferma l’impegno dell’amministrazione comunale di rilanciare attraverso strutture ricettive l’importante sito paleocristiano, un unicum di tutto il territorio regionale” – ha commentato Nunzio Provvisiero, sindaco di Cimitile. E due mesi fa il comune di Cimitile aveva già ottenuto un altro finanziamento di 1milione e 700mila euro per la riqualificazione della Pompei della cristianità inserita di recente nel circuito regionale di Arte Card. A Casamaciano sono 2,4 i milioni concessi dalla Regione coi bandi di accelerazione della spesa che serviranno per cambiare i connotati alla zona che nasce intorno Santa Maria del Plesco. L’area che circonda l’antica abbazia, di recente donata (per il 73%) al Comune dai proprietari, si trasformerà in un luogo meno anonimo rispetto all’attuale configurazione, e più affine alla storia ed alla estetica dell’ex complesso badiale in paese chiamato “il castello”. Il progetto prevede una nuova pavimentazione in cubetti di porfido che richiamino le origini medievali del posto. Verde più curato, illuminazione pubblica non invasiva e con effetti luminosi che valorizzino l’edificio monumentale e la creazione di una piazza cercheranno di trasformare questa affascinante frazione in un vero e proprio borgo. “Una grande occasione per Casamarciano – dichiara il sindaco Andrea Manzi-. Finalmente compiamo quello che era il nostro principale progetto di mandato, la riqualificazione del borgo di Santa Maria. Questo finanziamento ci consente di rilanciare una zona che col festival del teatro ha tanto da offrire all’intera area nolana in termini di turismo”. Cambierà il volto anche la storica piazza Mazzini a Cicciano che ha ricevuto dal governo campano oltre 500mila euro. “Un progetto che riqualificherà uno dei posti più belli e suggestivi della nostra città recuperando la piazza sia sotto l’aspetto estetico che quello architettonico” dice l’assessore ai Lavori Pubblici Gennaro D’Avanzo. Al centro di tutto sarà l’androne medioevale di accesso a quella che un tempo era la casa fortezza: gli attuali pini napoletani verranno abbattuti ed estirpati e il loro posto verrà preso da alberi di alto fusto alternati da siepi mentre la pavimentazione sarà alternata con cubetti di porfido colorati con una rosa dei venti al centro esatto della piazza e pietre laviche, il tutto eliminando ogni sorta di barriera architettonica presente e con nuove panchine e lampade a led. Fondi anche per Roccarainola che ha ricevuto quasi 2 milioni per lavori di restauro e recupero dell’edificio ex chiesa di Santa Maria delle Grazie da adibire a museo multimediale del Parco del Partenio e per Visciano che ha visto finanziarsi il progetto di riconfigurazione illuminazione ed arredo di piazza Lancellotti. Una pioggia di fondi per innaffiare la poco coltivata cultura nolana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...